Piemonte


Alleanza Cooperative Piemonte: tiene l’occupazione nella cooperazione. Alberto Garretto nuovo coordinatore

Si e’ tenuta venerdì 7 luglio 2017, presso la Casa della Cooperazione di Torino, la quinta Assemblea dell”Alleanza delle Cooperative Italiane Piemonte.

“Oggi guardiamo a un’Alleanza dello Sviluppo – ha commentato il coordinatore uscente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane Piemonte, Domenico Paschetta, Presidente di Confcooperative Piemonte -. L’ultimo censimento dell’Alleanza in Piemonte ci restituisce un quadro di 1800 imprese cooperative aderenti, con più di 60 mila occupati e oltre un milione di soci. Porta alla luce una capillarità crescente della cooperazione: un piemontese su quattro aderisce a una cooperativa ACI. L’occupazione delle nostre cooperative tiene in un momento difficile e vede l’80% dei contratti di lavoro a tempo indeterminato. Crescono le imprese cooperative nel settore ICT e sanitario, segno della continua innovazione nella cooperazione e di come l’impresa cooperativa sappia interpretare ogni tempo. Emerge un quadro chiaro di come la cooperazione sia vera anima dei nostri territori”.

Anche il Presidente di LegaCoop Piemonte, Giancarlo Gonella, ha sottolineato: “L’Alleanza delle Cooperative Italiane in Piemonte ha saputo lavorare bene, affermandosi come soggetto interlocutore importante per le istituzioni e le altre associazioni. Abbiamo dato prova di essere un corpo intermedio che crede e lavora concretamente all’insegna dell’innovazione. I dati in Piemonte ci parlano di una cooperazione moto attiva, pur con alcuni settori in difficoltà, ma i numeri sono lo specchio di una cooperazione sana, dinamica, viva. L’Alleanza deve saper interpretare al meglio i cambiamenti in atto, per una rappresentanza concreta al servizio delle nostre cooperative”.

Ha proseguito la mattinata, dopo il saluto del Presidente del Consiglio Comunale della Città di Torino, Fabio Versaci, e dopo gli interventi dei diversi rappresentanti dei settori della cooperazione, il nuovo coordinatore dell’Alleanza delle Cooperative Italiane Piemonte e presidente di AGCI Piemonte, Alberto Garretto: “Sono molto orgoglioso di questo ruolo che oggi mi viene dato. Insieme abbiamo fatto molto in questi anni. La sfida di oggi è l’innovazione, la cooperazione deve infatti sapersi innovare sia da un punto di vista sociale che tecnologico.”

In conclusione Mauro Lusetti, co-presidente dell’Alleanza Cooperative Italiane: “Oggi e’ emersa una bella cooperazione piemontese. Tutti hanno parlato di cambiamento. Noi, in questa fase storica, siamo dentro al cambiamento: porta molte opportunità, ma anche molte minacce, ci sono tante nuove fragilità. Serve quindi una riflessione capace di leggere i fenomeni in atto e in grado di dare risposte alle nostre cooperative. L’unico contesto che può affrontare questa grande sfida e’ l’Alleanza delle Cooperative, da soli non possiamo riuscirci. Oggi più che mai le cooperative possono essere le imprese in grado di affrontare questo tempo di cambiamenti”

 

Alleanza Cooperative Piemonte: Domenico Paschetta è il nuovo presidente

Si è tenuta a Torino, presso la Casa della Cooperazione, l’assemblea dell’Alleanza delle Cooperative del Piemonte con i delegati delle cooperative delle tre centrali regionali Confcooperative, Legacoop e Agci, che hanno rinnovato gli organi sociali dell’Alleanza. Alla presidenza è stato eletto Domenico Paschetta (Confcooperative), che succede a Giancarlo Gonella (Legacoop).

Domenico Paschetta avrà il compito di guidare le 1770 imprese cooperative piemontesi aderenti nel processo, già da tempo avviato, che culminerà nella fusione delle tre associazioni di rappresentanza nel nome dell’Alleanza delle Cooperative del Piemonte. “Un passaggio importante – ha affermato Paschetta – che semplifica la rappresentanza del movimento cooperativo e consente un necessario processo di integrazione. Il rafforzamento delle politiche di rappresentanza e la creazione di maggiori opportunità per le imprese sono infatti le ragioni principali alla base di questo processo. Le diverse identità delle nostre imprese, espressioni di storie e culture diverse, non saranno annullate, ma favoriranno un reciproco e importante arricchimento, promuovendo lo sviluppo di strategie comuni, economiche e politiche, che già ora contraddistinguono il nostro agire”.

Tra le azioni promosse attualmente dall’Alleanza la raccolta di firme, sia sul livello nazionale sia su quello regionale, per una proposta di legge di iniziativa popolare che metta fuori gioco le false cooperative. “L’Alleanza – ha spiegato il presidente uscente Giancarlo Gonella nel suo intervento introduttivo – chiede al Parlamento di approvare una legge che, con misure più severe e più incisive, contrasti il fenomeno delle false cooperative, imprese che utilizzano strumentalmente la forma giuridica della cooperazione perseguendo finalità estranee a quelle mutualistiche”. Le false cooperative inquinano l’immagine del movimento cooperativo tutto, che alla prova dei fatti, rappresenta una realtà sana e capace di reagire alla crisi.

I numeri, per quel che riguarda le cooperative aderenti alle tre centrali regionali, e dunque soggette a regolari controlli revisionali, parlano da soli. Aumenta il numero di addetti, che passa da oltre 59.000 nel 2010 agli attuali 70.600, con un balzo del 19 per cento. Se si considera che oltre l’80 per cento dei contratti è a tempo indeterminato, e questo già nel 2013, si coglie quale sia stata la reazione delle imprese cooperative alla crisi: hanno rafforzato l’investimento sul lavoro, nonostante subiscano anch’esse l’impatto della crisi, mantenendo fede alla loro principale vocazione, quella di sostegno ai soci e ai bisogni della collettività, e non quella, tipica delle società profit, di remunerare il capitale. Il numero dei soci supera il milione e centomila, mentre il valore della produzione è di 15 miliardi e 58 milioni, quasi due miliardi in più rispetto al 2010.

Sono intervenuti all’assemblea di stamane, tra gli altri, il vice presidente della Giunta regionale Aldo Reschigna e il presidente nazionale dell’Alleanza Cooperative Rosario Altieri. Ha coordinato i lavori il co-presidente regionale Alberto Garretto.


Alleanza Cooperative Italiane

Sede legale:
via Torino, 146 00184 Roma
Tel. 06-84439391 - Fax 06-84439370