EXPO 2015: TAVOLO LAVORO

EXPO 2015 piccolo

Roma, 5 settembre 2013 – Si è tenuta oggi, al Ministero del Lavoro, come da calendario, la verifica con il ministro Giovannini sul Tavolo EXPO 2015. Intanto le parti sociali invitate a trovare un’intesa sull’avviso comune hanno lavorato nelle scorse settimane. Il ministro ha apprezzato i passi avanti fatti anche se il percorso non è ancora concluso.

Le parti datoriali hanno illustrato i passi avanti fatti nelle trattative con le OO.SS. evidenziando che l’avvenimento di EXPO 2015 ha un arco temporale su cui è possibile rilanciare l’occupazione e l’economia del paese. In questa direzione le parti sociali hanno lavorato con un approccio costruttivo identificando alcune aree di lavoro, vale a dire: contratto a termine, riduzione del costo del lavoro in termini di restituzione integrale del contributo ASPI in caso di stabilizzazione; apprendistato e una nuova tipologia di contratto di inserimento lavorativo. Su questi temi restano ancora alcuni nodi da sciogliere.

Le parti sociali hanno chiesto al governo maggiore chiarezza sul perimetro finanziario utilizzabile sull’EXPO. Il ministro Giovannini e il sottosegretario Martina, che ha la delega sull’EXPO, si sono impegnati prossima settimana a dare maggiori dettagli sul quadro finanziario.

Giovannini ha invitato le parti sociali a non limitare il loro campo di ragionamento, a prendere in considerazione le categorie di lavoratori svantaggiati, ma anche attenzionare le eccellenze italiane e quindi chiamare a raccolta le forze migliori per ben utilizzarle anche in questo caso.

Inoltre il ministro ha sottolineato, in maniera molto incisiva, che oltre all’accordo sul lavoratore dipendente, c’è il binario della nuova imprenditorialità e vedrebbe favorevolmente accanto a questo accordo su EXPO, delle ulteriori proposte sulla nuova imprenditorialità legata all’EXPO.

Le parti sociali si sono date appuntamento per il 10 pomeriggio e il sottosegretario Martina parteciperà all’inizio della riunione fornendo ulteriori e utili dettagli sull’andamento della trattativa. Oltre alle informazioni di carattere economico, la task force governativa sta tracciando tutte le attività che possono essere interessate al piano di valorizzazione di EXPO 2015. In particolare con i ministeri della Pubblica Amministrazione e dei Beni Culturali si attiverà un tavolo a hoc per valorizzare particolari filiere che sostengano progetti di sviluppo per la valorizzazione del patrimonio culturale e turistico italiano.

All’incontro ha preso parte l’Alleanza delle Cooperative guidata dal coordinatore Mannino, accompagnato dai responsabili relazioni sindacali Gizi, Valentini, Marignani.


Alleanza Cooperative Italiane

Sede legale:
via Torino, 146 00184 Roma
Tel. 06-84439391 - Fax 06-84439370