Alleanza delle Cooperative al lavoro su due diligence e uffici centrali

IMG_0197
Al via la due diligence sui bilanci delle strutture nazionali di Agci, Confcooperative e Legacoop. Obiettivo: avere una base certificata da un ente esterno su cui costruire l’effettivo percorso di convergenza e unione in un’unica associazione di categoria. Avviene così un passo avanti importante verso la creazione dell’Alleanza delle Cooperative Italiane.
La decisione è stata annunciata all’Esecutivo della nuova associazione unitaria della cooperazione italiana, che con 39.000 imprese associate rappresenta oltre il 90% del mondo cooperativo italiano per persone occupate (1.150.000), per fatturato realizzato (140 miliardi di euro) e per soci (oltre 12 milioni). Numeri che portano la cooperazione a incidere sul PIL per circa l’8%.
Nella stessa giornata – dando attuazione al programma in 11 punti approvato dall’assemblea di Alleanza dello scorso gennaio – si è deciso di dare impulso alla costruzione del nuovo soggetto in tutti i territori e in tutti i settori. Nell’incontro con i comitati regionali già costituiti unitariamente (16) e poi con tutti i settori, verranno messi a punto piani di lavoro che comprenderanno anche le azioni di rappresentanza che saranno condotte in modo unitario verso le istituzioni locali, il Governo e le istituzioni centrali.
L’Esecutivo dell’Alleanza ha dato infine il via libera all’avvio del processo di unificazione di alcuni uffici centrali. Entro un mese dovranno darsi un piano di lavoro, modalità organizzative e un’agenda comune gli uffici che nelle tre associazioni si occupano di fiscale – legislativo; relazioni sindacali; Ufficio di rappresentanza a Bruxelles e internazionalizzazione; Centro studi. Entro giugno, una prima verifica sulle attività prodotte unitariamente permetterà di valutare i primi risultati.

Alleanza Cooperative Italiane

Sede legale:
via Torino, 146 00184 Roma
Tel. 06-84439391 - Fax 06-84439370